5 miodono slide_2 Haiti_slide social
  • 5
  • miodono
  • slide_2
  • Haiti_slide
  • social

 

“Accolgo la notizia della nomina al Comitato Onu per i Diritti del Fanciullo con viva commozione e profondo entusiasmo”, ha commentato la Prof.ssa Parsi.

“Da sempre, la Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia rappresenta, per me e per la Fondazione Movimento Bambino, il documento fondamentale a cui ispirare progetti, percorsi e protocolli per la promozione e la diffusione della Cultura dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Prendersi “legalmente” cura di tutelare e difendere i diritti dei minori, significa, anche e soprattutto, prendersi cura del nucleo sociale di ogni società: la famiglia”.

Scarica la versione integrale del comunicato stampa

Maria Rita Parsi, Sebastiano Zanolli, Pino Roveredo e Mariacristina Gribaudi, Sabato 29 Marzo, ci accompagnano nell’esplorazione di un tema prezioso: “C’era una volta… Mamma e papà – Genitori e figli a confronto”.

Durante la serata, si terrà, inoltre, la presentazione del corso “La Patente per Genitori“. Visita il sito www.lapatentepergenitori.it

All’interno della settimana didattica “Schola ludens”, domani, la Prof.ssa Parsi incontrerà gli studenti del Liceo Classico Arnaldo di Brescia e, con loro, discuterà dei temi dell’adolescenza.

La Prof.ssa Parsi presenterà i libri “Amarli non basta” e “La felicità è contagiosa”

 

Oggi celebreremo e festeggeremo. Ma la condizione delle donne, il loro benessere, la loro energia, la loro fiducia nella vita, la loro voglia di dare vita alle forme della vita, la loro possibilità di studiare, di lavorare, di governare, di amare e di accudire i bambini, di contenere e combattere, ancora e sempre, i disagi degli uomini, i loro conflitti, il loro maniacale bisogno di potere, le loro guerre, le loro violenze costituiscono la sola speranza di futuro del Pianeta.

Qualcuno dirà che è utopia la mia di credere che il mondo sarà salvato dal riconoscimento e dal rispetto dei diritti delle donne e dei bambini. E’ utopia credere che questa sia l’ultima battaglia possibile, l’ultima rivoluzione culturale, prima della fine di ogni fine.

A costoro rispondo con le parole di Oscar Wilde: “Una mappa del mondo che non preveda il Paese dell’Utopia non merita neppure uno sguardo”.

Buon 8 Marzo di presenza, responsabilità, fiducia, creatività, amore.

Maria Rita Parsi

La poesia di Niccolò, 12 anni, di Milano:

Papà,

ti faccio gli auguri perché oggi è la Festa dei papà, il 19 Marzo. Ma io gli auguri me li faccio tutti i giorni perché mi è capitato nella vita di avere un padre come te: buono, quieto, allegro e innamorato della mamma. Non ci dai mai uno schiaffo, arrivi più presto che puoi dal lavoro per giocare e parlare con me e Manuela. Ridi spesso e, se hai delle preoccupazioni, ce ne parli con parole leggere per scusare lo sguardo triste che hai. Quando ti fai la barba canti, non giri mai spogliato per casa e ci tieni ad essere sempre vestito bene e profumato. Quando guidi vuoi sempre che parliamo perché la famiglia è riunita come a tavola, come a pranzo e a cena. Oppure ci mettiamo a cantare tutti insieme. Sei un papà unico. Per me sei il migliore! Soprattutto quando non mi sgridi e non sgridi Manuela se a scuola andiamo male. Anzi, la domenica, dopo la messa, ti metti con noi a rifare i compiti e le lezioni per capire cosa non sappiamo e perché non siamo riusciti a far bene le lezioni. Quando, poi, mi rimproveri perché ho sbagliato, detto bugie, fatto anche gravi mancanze, mi viene sempre in mente che lo fai senza minacciarmi ma per far valere quello che è giusto, legale, da rispettare. Perciò, il grazie è l’augurio per questa Festa. Da grande spero di diventare come te. E lo spera anche Manuela che è femmina e tu le dici sempre: “Forza, piccolina, che il futuro ha nel cuore le donne”. Io non sono geloso. Anzi!

Un bacio, Papà.

Tuo figlio Niccolò.

Domani mattina, alle ore 10.00, presso l’auditorium “G. Grassa” di Mazara del Vallo gli studenti parteciperanno all’incontro-dibattito sul tema della legalità e della democrazia.

Un’iniziativa che nasce dalla collaborazione con l’Osservatorio d’area contro la dispersione scolastica, le scuole e le Forze dell’Ordine, organizzata dall’Associazione Maria Santissima del Paradiso e dalla Fondazione Movimento Bambino.